3g spentoIl vecchio segnale 3G potrebbe subire una interruzione forzata per mano degli operatori telefonici di maggior rilevo del Paese.

Si giunge ad un potenziale punto di non ritorno in luogo del fatto che l’Italia sta per apprezzare le possenti doti del network 5G. TIM e Vodafone hanno già iniziato ad elargire le loro prime e rispettive offerte. L’intenzione sembra essere proprio quella dell’addio alle antenne di terza generazione. Per gli altri operatori, ad ogni modo, potrebbero sorgere seri problemi. Ecco una valutazione oggettiva della situazione ed un pronostico su ciò che potrebbe succedere.

 

3G sta per essere abbandonato: non c’è più spazio per reti lente

Il progresso tecnico del settore telecomunicazioni mobili continua e sfocia nella nascita del 5G. Manterremo anche il 4G per parecchi anni insieme all’immortale network 2G che continuerà a garantire chiamate vocali standard e messaggi SMS. In tutto questo il 3G non trova posto.

Indiscrezioni parlano di un possibile abbandono della rete in virtù di ottimizzazioni e velocità ben lontani dalle attuali prospettive per il futuro. Ad ogni modo restano parecchi problemi da risolvere. La rete 5G non è chiaramente matura. Lo stesso possiamo dire per network come quelli di Iliad che soffrono la mancanza di una capillare infrastruttura proprietaria nel Paese.

Secondo i piani di sviluppo definiti dal gestore francese, al loro dei paletti imposti dalle istituzioni locali, la rete 4G Plus dovrebbe completarsi entro il 2024. Manca ancora troppo tempo e difatti i clienti continuano ad appoggiarsi alla rete 3G Iliad per navigare in assenza di segnale in alta velocità.

Per 3 Italia, invece, la questione è puramente economica con i clienti potenzialmente chiamati a modificare il costo delle offerte secondo lo schema attuale previsto con la tariffazione 4G. Infatti, come ormai risaputo, la società fa pagare una maggiorazione di prezzo per l’uso del 4G veloce. Potremmo aspettarci aumenti indiscriminati per tutte le promo attive presenti, passate e future.

Al momento sono solo voci di corridoio e nulla è stato confermato in merito allo spegnimento del 3G. Ulteriori informazioni giungeranno a margine di quella che è stata confermata come la rete definitiva che farà capo agli utenti nel corso dei prossimi mesi.