IPTV: 10 euro tutto l'anno con Sky e DAZN ma le multe partono da 2000 euro

Usufruire ad oggi della Pay TV è sicuramente una delle situazioni più ricorrenti tra gli utenti. Infatti con i vari abbonamenti tutti risultano più o meno attrezzati in merito. Questa situazione, visti anche i costi, ha portato molte persone a cercare il tutto per tutto per provare ad avere il meglio per pochi euro, ed ecco dunque che subentra l’IPTV.

Stiamo parlando ovviamente di un servizio che viene sottoscritto in maniera illegale e che segue i canoni più chiari della pirateria. Questa piattaforma è in grado di trasmettere tutti i contenuti s pagamento senza alcun problema. Il tutto ovviamente a spese delle grandi aziende come ad esempio come Sky e DAZN, che infatti hanno perso molti utenti. Anche i guadagni per questi colossi ultimamente scarseggiano, vista la propensione del pubblico a scegliere la pirateria. La Guarda di Finanza è arrivata a portare a termine un grande blitz lo scorso mese, ma a quanto pare a nulla è servito.

Per avere a disposizione tutti i migliori sconti di Amazon con tanti codici, ecco il nostro canale Telegram ufficiale. Clicca qui per entrare.

 

IPTV: tutti gli utenti ora credono di essere al sicuro ma non sanno di poter beccare una grossa multa

Dopo che i codici d’accesso sono stati ridistribuiti tra gli utenti dopo il grande blitz chiamato “eclissi“, tutto sembrerebbe tornato alla normalità. L’IPTV è quindi ancora operativa e gli utenti sembrano sentirsi sicuri.

Ovviamente non è così dato che ci sono delle multe in arrivo per moltissimi utenti. Queste partirebbero da 2000 euro fino ad arrivare a 25.000 euro per coloro che vendono il servizio.