A partire dal primi giorni del prossimo anno, WhatsApp, la piattaforma di messaggistica istantanea più conosciuta ed utilizzata al mondo, smetterà di funzionare su numerosi smartphone.

La novità non interesserà solamente i possessori di un Windows Phone, per i quali già da qualche mese è divenuto impossibile creare nuovi account o verificare quelli già esistenti, quanto anche chi è in possesso di uno smartphone/tablet Android o un iPhone più vecchio, che presentano versioni del Sistema Operativo meno recenti e considerate obsolete per supportare le tante funzionalità che verranno rilasciate su WhatsApp nei mesi a seguire. WhatsApp ha deciso di non rendere più disponibile il suo servizio per vari smartphone che “non offrono ciò di cui abbiamo bisogno per espandere le funzionalità della nostra app in futuro“.

WhatsApp smetterà di funzionare su molti smartphone Android e iPhone

Nello specifico, a partire dal 1° Gennaio del prossimo anno, WhatsApp diventerà inutilizzabile su tutti i Windows Phone, esattamente poche settimane dopo il ritiro del Sistema Operativo Windows 10 Mobile. A partire dal 1° Febbraio del prossimo anno, invece, WhatsApp smetterà di funzionare sugli smartphone con Sistema Operativo Android 2.3.7 o precedenti e sugli iPhone con iOS 8 o precedenti.

Anche in questo caso diventerà impossibile creare nuovi account o verificare quelli già esistenti, in attesa che poi il servizio diventi totalmente inutilizzabile ed il supporto venga ritirato. Da ciò ne consegue che il servizio di messaggistica istantanea di proprietà di Facebook continuerà ad essere supportato dai dispositivi con Android 4.0.3 (e versioni successive) e dagli iPhone con iOS 9 (e versioni successive).