Google Chrome si è aggiornato alla nuova versione 80, dopo che il precedente update si è rivelato soggetto a diversi bug, come abbiamo avuto modo di indagare negli scorsi giorni. All’origine della problematica, a quanto pare, vi era il componente Android System WebView, che mandava in crash altre app e ne determinava perfino la perdita dei dati.

Gli sviluppatori si sono perciò messi a lavoro per porre riparo a questo problema, e hanno rilasciato da pochi giorni la Beta di Chrome 80. Gli utenti che potranno sperimentarla saranno coloro che possiedono dispositivi con i sistemi operativi Windows, Linux, Android, ChromeOS e MacOS.

Google Chrome si aggiorna alla versione 80: ecco tutte le novità

In questo update i programmatori hanno inserito features interessanti, ma hanno anche decretato l’addio di alcune funzionalità davvero importanti.

Anzitutto, non sarà più possibile scorrere tra le schede aperte con uno swipe orizzontale, oltre alla classica modalità in verticale.

In secondo luogo, è stata eliminata la Modalità Lettura, che consentiva di oscurare i banner pubblicitari e visualizzare esclusivamente il contenuto testuale della pagina. In questo modo, si rendeva la lettura molto più scorrevole e si permetteva di visualizzare correttamente anche quelle pagine che non sarebbero state leggibili a causa del sovraffollamento di banner pubblicitari.

In compenso, Google ha implementato una nuova modalità di gestione dei file scaricati. La sezione download della piattaforma, d’ora in poi, raggrupperà media, audio, documenti scaricati nell’area Articoli per Te, nella sezione Download di Google Chrome.

A breve l’aggiornamento sarà disponibile nella versione stabile per i dispositivi compatibili.