Google ChromeMolti utenti hanno modo di lamentarsi per il nuovo aggiornamento Google Chrome 80 che pur introducendo alcuni cambiamenti utili elimina alcune funzioni indispensabili. Si parla di una fase di sviluppo delicata che lascia spazio ad accese polemiche per alcune decisioni che sono veramente assurde. Siamo alla fase Beta ma non si preannuncia niente di buono all’orizzonte. Ecco cosa stiamo per perdere per sempre.

 

Google Chrome: addio funzioni più usate a causa della nuova versione numero 80

Il problema della versione 79 di Google Chrome ha portato allo stop per il rilascio del pacchetto aggiornato indirizzato agli utenti Android. La versione aggiornata del codice per dispositivi mobile segna un ulteriore passo indietro con la perdita delle gesture usate fino ad ora per la navigazione avanti ed indietro introdotta a marzo. Possiamo dire addio anche alle schede in orizzontale, vecchia implementazione che ha consentito di visualizzare le pagine in una nuova modalità a scorrimento laterale.

Se ciò non bastasse si evidenziano le mancanze per il flag dei suggerimenti per le nuove schede oltre che la modalità lettura usata per eliminare l’incombere la pubblicità in modo alternativo.

Oltre queste perdite si registrano dei risultati positivi con le aggiunte per le API di indicizzazione del contenuto che fanno riferimento  alla gestione, aggiunta e rimozione dei contenuti nella sezione “Articoli per te” in Download. Le pagine HTTP senza crittografia ed il vetusto protocollo FPT verranno eliminati a tutto vantaggio della sicurezza personale.

Per avere la versione ufficiale dell’app bisognerà attendere il roll-out in attivo nei prossimi giorni. Al momento, comunque, è sempre possibile fare il download diretto della risorsa seguendo il link accreditato su APK Mirror.