blank

Negli ultimi mesi, purtroppo, i clienti di Tim, Wind, Tre e Vodafone sono stati colpiti da molteplici truffe provenienti dai tanto odiati Call center. Con l’arrivo del periodo natalizio, inoltre, i principali provider di rete Italiani hanno lanciato sul mercato centinaia e centinaia di offerte super vantaggiose che, nel giro di poche ore, sono diventate un vero e proprio “cavallo di Troia” per gli operatori dei centralini telefonici. Questi ultimi, infatti, ogni giorno ne inventano di tutti i colori pur di chiudere nuovi contratti e vendere nuove promozioni. Scopriamo di seguito come difendersi.

Truffe Call center: ecco come evitare quelli di Tim, Wind, Tre e Vodafone

Stando a quanto riportato da alcune recenti stime, dalla fine del periodo estivo le truffe telefoniche sono aumentate a dismisura, arrivando a colpire centinaia di consumatori ogni giorno. In particolare, durante il periodo delle festività, si tende a rispondere alle chiamate senza dar troppo peso alle parole. Nello specifico, però, l’errore che commettiamo tutti, e che quindi dovremmo evitare, è quello di rispondere alla telefonata affermando frasi del tipo “Sto parlando con il Sig?oppureSì, mi dica“.

Tutte queste frasi, infatti, apparentemente sembrano innocue ma in realtà possono essere sfruttate dagli operatori dei Call center per montare attraverso il PC una chiamata perfetta con la quale riescono a truffarci. Basta infatti pronunciare almeno una volta la parola “Si” e, se si incontra l’operatore scorretto, si cade istantanea nella cosiddetta “truffa del si”. Per evitare di rimanere coinvolti in queste truffe le soluzioni sono quindi due:

  • Evitare di rispondere fornendo informazioni personali e soprattutto utilizzando termini in cui non è presente la parola “si”;
  • Bloccare definitivamente tutti le chiamate provenienti dai Call center attraverso una di queste due app scaricabili gratuitamente su Android e su iPhone.