Oramai possedere lo smartphone completamente carico sembra la necessità principale di un po’ tutti i consumatori; la tecnologia all’avanguardia di oggi permette di facilitare la propria giornata con delle semplici operazioni sul proprio smartphone.

Gran parte degli utenti effettua la ricarica direttamente la notte per possedere lo smartphone completamente carico tutta la giornata, ma purtroppo non è un bene per il dispositivo e per la batteria. Eccovi svelati maggiori dettagli a riguardo.

Caricare lo smartphone di notte non è corretto: ecco per quale motivo

Quasi il 90% della popolazione mondiale carica il proprio dispositivo ogni notte e vicino il proprio letto; è importante, però, sapere che si corrono alcuni rischi.

Innanzitutto, è sconsigliatissimo tenere il proprio smartphone vicino il proprio letto durante la notte. Tenerlo vicino al proprio corpo significa assorbire ogni quantità di onde elettromagnetiche rilasciate poiché accesso è in lavorazione, anche se non lo si sta utilizzando.
Inoltre, effettuando la ricarica di notte significa bruciare la batteria del dispositivo perché il dispositivo si sforza ad effettuare delle mini-cariche che a lungo andare potrebbero bruciare completamente la batteria.

Si consiglia, infatti, di evitare soprattutto di ricarica lo smartphone vicino il proprio letto durante la notte; in caso contrario, è bene utilizzare la modalità aerea oppure spegnerlo completamente.
Per quanto riguarda la carica dello smartphone, meglio effettuarla prima di andare a dormire perché sottoporre il dispositivo ad un’eccessiva temperatura per delle lunghe ore può provocare seri danni alla batteria. Un occhio di riguardo in più potrebbe evitare eventuali spese per cambiarne la batteria.