Le reti sono in continua evoluzione ma lo spazio al momento scarseggia, per tenerle tutte in vita. E’ necessario quindi comunicare a sacrificare tutte coloro che non trovano più importanti applicazioni nei mezzi e negli usi della vita quotidiana. Tutto ciò è avvalorato dal 5G che ormai è effettivamente tra di noi, per cui si punta già a vedere la successiva rete il 6G che dovrebbe arrivare entro il 2030.

3G ADDIO: il 5G dichiara definitivamente la morte di questa connessione

La diffusione della connessione veloce del 5G, reca dei danni alle precedenti. Al momento non si parla tanto di danni effettivi alla precedente, il 4G, ma ancora più indietro, arrivando alla connessione 3G. Essa nel corso dei mesi da tutti gli operatori, il 3G verrà definitamente abbandonato per dare maggiore spazio, al 2G e alla rete 5G, che amplierà la velocità della connessione dati.

Il sito Tariffando, ha permesso di delirare maggiormente quello che accadrà alla rete 3G. In sostanza con l’abbandono della rete 3G verranno abbandonate anche tutte le tecnologie ad essa correlate, e stiamo parlando dei servizi UMTS e HSPA.

Insomma tutti gli standard di comunicazione che poggiano sulla connessione 3G hanno i giorni contati anche per motivi che si delineano sotto un profilo di ‘’spazio’’ ma anche prettamente economico.

Il motivo economico è molto semplice. E’ possibile notare un fenomeno molto comune: quando il 4G non prende, interviene come paracadute il 3G, per poter mantenere, anche se maniera flebile la connessione per continuare ad usufruire di alcuni servizi, ovviamente con velocità rallentata.