La banca Fineco è stata scelta per diversi anni dai correntisti entusiasti per la possibilità di contare sul canone gratis. A partire dalla rottura dell’intesa con Unicredit le cose cambiano a vista d’occhio con il proporsi del pagamento mensile del conto corrente che lievita i costi a carico degli utenti. A partire dai prossimi mesi ciò che è stata appena notificato avrà effetto immediato per tutti. Ecco cosa è previsto.

 

Fineco si fa pagare il conto corrente: modifiche e costi per mantenere il proprio profilo

Il trattamento economico per i correntisti di Fineco cambia a partire dalla notifica via email del nuovo costo per il conto corrente in filiale. Una piccola batosta che somma un massimale di 3,95 euro al mese per i clienti più attivi.

Le modifiche così sommariamente riportate avranno effetti a partire dal mese di Febbraio 2020, con i clienti che potranno scegliere di sottostare alle nuove condizioni oppure chiudere il conto per affidarsi ad un altro istituto più conveniente. La comunicazione di servizio è già giunta agli interessati che hanno un ampio margine di tempo per decidere sul da farsi.

Si fa presente che la somma precedentemente indicata è da intendersi come massimale di spesa. Difatti i listini per mantenere attivo il conto scendono secondo la nuova scaletta definita all’interno dell’apposita area del sito ufficiale. Alla sezione Home> Gestione conto> Condizioni> Leggi i dettagli è possibile prendere contezza di tutte le ultime informazioni e delle novità. Per molti una decisione assurda. Voi che cosa ne pensate al riguardo? Spazio ai commenti.