call center

I call center di Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia continuano ad essere segnalate da diversi consumatori per via delle innumerevoli truffe telefoniche; purtroppo, il telemarketing perde giorno dopo giorno credibilità a causa degli operatori telefonici che cercano di ideare sempre nuovi metodi per raggirare i loro clienti e rifilargli un contratto telefonico.

Purtroppo in circolazione c’è una nuova truffa difficile da riconoscere, ma grazie alle innumerevoli segnalazioni delle vittime è possibile scoprirne qualcosa in più; eccovi svelati maggiori dettagli a riguardo.

Call center e truffe telefoniche: il nuovo metodo degli operatori telefonici per ingannare i loro clienti

Le truffe telefoniche continuano ad aumentare notevolmente, ma la colpa non si può dare alle aziende telefoniche Tim, Vodafone, Wind o 3 Italia; purtroppo sono gli operatori telefonici che decidono di non essere leali con i loro clienti pur di concludere un contratto telefonico.

I clienti colpiti si sono ritrovati da un giorno all’altro con un contratto telefonico attivo che hanno palesemente rifiutato; purtroppo, gli operatori telefonici sono riusciti a stipularlo ugualmente registrando le risposte della vittima, ma eccovi maggiori informazioni.

Gli operatori telefonici chiamano i loro clienti presentandosi con un tono cordiale e disponibile; iniziano la contrattazione con una serie di domande come per esempio: Sto parlando con il signor Mario Rossi? Lei sta in Toscana?.

Purtroppo queste sono delle domande trabocchetto per ricevere delle risposte secche come si e no, in modo da registrarle; una volta ricevute, continuano con la contrattazione proponendogli della loro offerta e se i clienti rifiutano la loro proposta procedono ugualmente con la stipulazione del contratto telefonico con le risposte precedentemente registrate.