FinecoFineco Bank è una realtà finanziaria consolidata anche nel nostro paese. Molti l’hanno scelta per la possibilità di avere un conto corrente gratuito attraverso cui domiciliare bollette, fare versamenti, prelevare e gestire tutti gli aspetti finanziari. I bei tempi stanno per finire dopo una decisione assurda che costa letteralmente la soddisfazione di tutti i suoi clienti. A quanto pare, dopo la rottura con Unicredit, si torna al pagamento del canone che varia in relazione a ben determinati parametri. Ecco quali sono e cosa succederà nei prossimi mesi.

 

Fineco fa pagare il canone: clienti arrabbiati e nuove soglie spesa mensili

Negli ultimi giorni la politica economica interna della banca oggetto del post è stata ridefinita. Con sommo stupore della clientela si sta per introdurre il costo del canone a partire da data già definita e fissata al mese di Febbraio 2020. La notifica avrà valore di efficacia tra pochi mesi.

La quota mensile richiesta è di 3,95 euro al mese nell’ipotesi di massimale mentre scende a soglie ancora da definirsi in caso di spese inferiori. Le modifiche così definite saranno applicate a margine delle notifica che sta giungendo via mail a tutti gli affiliati al gruppo. Stavolta, purtroppo, non è una fake news ma una vera e propria comunicazione di servizio che sta facendo storcere il naso a parecchi affiliati.

La gentile clientela è invitata a consultare l’apposita area del sito ufficiale ove si rendono disponibili ulteriori informazioni economiche e di contratto. La sezione cui fare riferimento è individuata al percorso web: Home> Gestione conto> Condizioni> Leggi i dettagli.