WhatsApp: gli utenti hanno paura, nuovo messaggio con ritorno a pagamento

Questa fine dell’anno porterà ad importanti novità in casa WhatsApp. Il team di sviluppo della chat di messaggistica come suo solito sta lavorando anche in questi giorni per rilasciare necessari upgrade del servizio.

WhatsApp, la chat lascia questi smartphone iOS, Android e Windows

Il lavoro sugli aggiornamenti comporta investimenti e spese non di poco conto. Come logico, il team di WhatsApp, preferisce operare sui sistemi operativi di più recenti privilegiando quindi anche gli smartphone di ultima generazione. In maniera contestuale all’arrivo di nuovi aggiornamenti, quindi, WhatsApp tende a rivedere la sua compatibilità con i sistemi operativi Android o iOS più vecchi.

Gli utenti devono segnarsi una data particolare: il 1 Febbraio 2020. A partire da questo giorni, infatti, la chat lascerà tutti i dispositivi con Windows Phone. A giustificare questa decisione – ossia lasciare gli smartphone con Windows Phone – vi è la scarsa popolarità di un sistema operativo, oramai quasi obsoleto.

Oltre ai Windows Phone c’è però di più. Alcune fonti interne della piattaforma hanno sottolineato che sempre dal 1 Febbraio WhatsApp non sarà più compatibili con quegli iPhone che utilizzano ancora iOS 8. Il rischio in questo caso è per tutti gli utenti che possiedono un iPhone 5S o modelli precedenti.

Dalla revisione di sistemi operativi e dispositivi, non sono esenti nemmeno i possessori di smartphone Android. La compatibilità di WhatsApp, sempre dal prossimo 2020, è destinata a cessare con le versioni 2.3.3 o inferiori del sistema operativo di casa Google.