Netflix

La piattaforma di contenuti in streaming Netflix è nuovamente all’interno di una polemica a causa di un nuovo film denominato La prima tentazione di Cristo. Quest’ultimo rappresenta Gesù come un ribelle che non intende adempiere al proprio destino.

I contenuti lanciati dalla piattaforma durante questo mese sono stati davvero tanti, soprattutto perché un periodo di festa, ma sicuramente nessuno di noi si aspettava una pellicola del genere. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Netflix al centro di una polemica per il film La prima tentazione di Cristo

La polemica non ha tardato ad arrivare, il nuovo film intitolato La prima tentazione di Cristo, rappresenta Gesù come un ribelle, omosessuale, che non ha nessuna intenzione di adempiere al proprio dovere. Questa nuova pellicola ha fatto inizialmente indignare il Brasile ed ora è la volta dell’Italia. Il film è stato definito un vilipendio religioso che non ha in alcun modo rispetto per i principi etici religiosi del cristianesimo.

L’associazione Pro Vita & Famiglia ha descritto la pellicola in questo modo: “Discriminatorio e blasfemo. Questa volta Netflix, la nota piattaforma di streaming video, ha superato il limite della decenza. In Brasile ha lanciato il film blasfemo A Primeira Tentacao de Cristo (La prima tentazione di Cristo), ma si tratta di un attacco alla religione cristiana, mascherato da arte cinematografica“.

La difesa della piattaforma non ha tardato, il colosso ha provato a difendersi parlando di importanza “della libertà creativa di artisti con cui lavoriamo“. Nonostante le scuse, è apparso abbastanza evidente che di artistico in questo film non abbiamo trovato proprio niente. Al contrario, si tratta probabilmente di una trovata pubblicitaria ed ennesimo tentativo ironico di prendere di mira il Vangelo.