postepayGli utenti in possesso di una carta ricaricabile PostePay sono davvero disperati a causa delle continue truffe a cui sono ormai quotidianamente sottoposti. Se non attenti, infatti, il rischio è di trovarsi letteralmente con il conto corrente svuotato e con tutto il denaro andato perso.

Esattamente alla pari dei più comuni istituti di credito, anche in questo caso ci troviamo di fronte ad una situazione legata al cosiddetto phishing. I malviventi inviano un messaggio di posta elettronica (ultimamente va di moda lo smishing, ovvero tramite gli SMS) con mittente fittizio ma che in realtà appare essere l’azienda di riferimento; il corpo del testo è composto da una serie di frasi preoccupanti che cercano di invitare il cliente a premere un link interno per collegarsi ad un sito esterno, con la promessa di modificare la password o anche di riattivare l’account.

 

PostePay: pericoli immensi ogni giorno per i consumatori

E’ palese che seguendo nel dettaglio tutte le indicazioni si rischierebbe moltissimo, in quanto il sito internet apparirebbe come l’originale di Poste Italiane, ma in realtà è salvato/memorizzato su un server esterno gestito direttamente dai cybercriminali. Il risultato finale lo potete tranquillamente immaginare, andreste a consegnare i dati sensibili nelle loro mani, offrendogli anche libero accesso ai conti correnti (con il conseguente svuotamento degli stessi).

Se vi trovate in una situazione di questo tipo, mi raccomando cancellate immediatamente il messaggio e segnalate il tentativo di truffa a Poste Italiane, in questo modo potranno diramare un comunicato che potrebbe salvare il denaro di altri contribuenti in possesso di una PostePay.