samsung-sensore-fotocamera-144mp

Samsung non è solo il leader del mercato degli smartphone nel suo complesso, ma anche per quanto riguarda molti componenti di quest’ultimi. Display, unità di memoria, processori e altro ancora. Tra questi ci sono anche le fotocamere e una prova di questo sono i sensori da 108 MP di nuova generazione. Quest’ultimi non sono ancora stati esplorati appieno eppure il colosso sudcoreano ha già pensato allo step successivo e non solo.

Si sta già parlando del passo successivo ovvero sensori di immagine da 144 MP, ma in che senso? Samsung, alla conferenza IEDM di quest’anno, ha presentato una nuova tecnologia, un chip basato sul processo FinFET a 14 nm il quale dovrebbe garantire proprio il supporto di tali nuovi sensori di immagine.

 

Samsung e le fotocamere degli smartphone

Il nuovo chip presentato da Samsung garantisce diverse novità nel campo. Un aspetto degno di nota è che ci sarà una riduzione del 42% del consumo energetico, un picco che viene raggiunto anche scattando immagini con un rateo di 10 al secondo in massima qualità ovvero sfruttando tutti i MP del sensore. Quando si parla di registrare video da 30 a 120 FPS con una lettura da 12 MP, il risparmio energetico raggiunge il 37% di efficienza.

Detto questo, la presentazione non ha aggiunto altro, ma è sicuramente un passo importante verso l’integrazione di sensori di qualità maggiore. Ovviamente per il passaggio effettivo ci vorrà tempo quindi nel frattempo ci si può sempre godere i sensori da 108 MP che come detto non sono poi così tanto recenti e quindi neanche ottimizzati al massimo.