blank

A partire dai primi mesi del prossimo anno, ogni Italiano potrà finalmente accedere al nuovo mondo ultra veloce offerto dalla rete 5G. Nel 2020, infatti, l’Italia, ma anche tanti altri paesi Europei, procederà all’attivazione ufficiale di centinaia e centinaia di piccole antenne 5G. In contemporanea, però, in Cina già si pensa al futuro. Secondo quanto affermato da Ren Zhengfei, CEO e fondatore di Huawei, il colosso della tecnologia asiatico sembrerebbe essere già al lavoro sulla rete del futuro, ovvero il 6G.

Molto probabilmente, quindi, Huawei ha nelle proprie mani alcune tecnologia ultra avanzate, le quali richiedono velocità ancor più elevate di quelle offerte dalla nuovissima rete 5G. Scopriamo di seguito maggiori dettagli a riguardo.

Huawei e 6G: partono gli studi per la realizzazione della nuova rete

Stando a quanto affermato dal colosso Cinese, all’interno dei Huawei Labs Canadesi, dei veri e propri centri dedicati allo sviluppo tecnologico, sono partite le prime ricerche atte ad individuare le migliori tecnologie utili per la realizzazione della nuovissima rete 6G. È importante però ricordare che ad oggi si sta attraversando ancora una fase completamente teorica, tant’è che di concreto non esiste ancora nulla

La situazione è quindi molto simile a quella creatasi durante lo sviluppo della rete 5G, che ricordiamo essere durata circa 10 anni. Recentemente, però, Huawei ha ricevuto un importante investimento di ben 2 miliardi di dollari che, molto probabilmente, permetterà al colosso Cinese di accelerare l’intero processo. 

Nonostante Huawei sia già al lavoro sul 6G, però, molto probabilmente non vedremo questa tecnologia sui nostri smartphone prima del 2028.