UnicreditGli utenti di alcuni dei più importanti istituti di credito del nostro paese, come UnicreditIntesa Sanpaolo BNL, si sono ritrovati con i conti correnti letteralmente svuotati a causa di alcune truffe perpetrate ai loro danni, in cui purtroppo si sono imbattuti senza avere la possibilità di uscirne indenni.

Esattamente allo stesso modo di quanto vediamo ogni con le carte ricaricabili PostePay, anche i possessori di un conto corrente sono a rischio phishing e invio di messaggi di posta elettronica fittizi. Il problema è proprio questo, il consumatore si vede recapitare una email con mittente esattamente l’azienda di riferimento (ma che in realtà non è) ed un corpo del testo in cui viene invitato a premere alcuni link interni per la riattivazione dell’account o il cosiddetto “cambio password.

 

Intesa Sanpaolo, Unicredit e BNL: ecco cosa rischiano gli utenti

Chiaramente, seguendo le indicazioni mostrate a schermo vi sembrerà di collegarvi al sito ufficiale dell’istituto e di effettivamente provvedere al cambio della propria password, quando in realtà stato invece consegnando i vostri dati sensibili esattamente nelle mani dei malviventi.

Il sito internet è memorizzato su un server gestito e controllato direttamente dai cybercriminali, ciò sta a significare che nel momento in cui andrete ad inserire le credenziali, queste verranno copiate da chi ha tutt’altro che buone intenzioni, ottenendo libero accesso ai conti correnti e a tutto ciò che vi è memorizzato. Il rischio di un prosciugamento vero e proprio è notevole, per questo motivo dovete assolutamente prestare la massima attenzione per evitare spiacevoli sorprese.