4G-falla

Il 4G è diventata la connessione più popolare nel corso del 2019, soppiantando la vecchia rete 3G. In attesa del nuovo standard che partirà ufficialmente da Gennaio 2020, gli scienziati hanno effettuato una scoperta che ha dell’incredibile. Sembra infatti che, nonostante l’attuale connessione sia stata potenziata fino a raggiungere grandi performance con il 4.5G, vi sia una pericolosa falla nel sistema di sicurezza della rete.

Milioni di utenti la utilizzano senza problemi per compiere ogni operazione sul Web: dagli acquisti online, per comunicare con i propri cari, per lavorare e molto altro ancora. La scoperta degli esperti lascia però un quesito importante per i tanti clienti Tim, Wind, Vodafone che utilizzano la rete quotidianamente. Potrebbero venire spiati da un giorno all’altro se qualcuno sfruttasse il bug che è stato evidenziato.

Falla 4G: si potrà risolvere soltanto con il 5G

La Ruhr-Universitat Bochume e la New York University Abu Dhabi hanno svolto delle ricerche a riguardo, pertanto non si tratta di una delle tante fake news che circolano su Internet. I ricercatori hanno scoperto che la falla si è diffusa su ben tre protocolli che sono nel codice principale della rete. Tale bug non potrà essere riparato ne sistemato, se non con il passaggio alla connessione 5G a partire dal prossimo anno.

Ad ogni modo, non dovete temere nulla: sicuramente servono hacker esperti per riuscire nell’impresa, ma qualora ci riuscissero a penetrare all’interno della rete, sarebbero a rischio i dati del GPS, le telefonate, i dati personali, bancari e finanziari e molto altro ancora.