postepayI possessori di carte PostePay sono stati letteralmente martoriati da una lunghissima serie di truffe ai loro danni che ha visto rubare i dati sensibili, con il conseguente furto di tutti i dati sensibili. Il rischio per ogni consumatore è molto elevato, per questo motivo è assolutamente necessario prestare la massima attenzione.

Le truffe sono ormai purtroppo all’ordine del giorno, ogni qualvolta vi collegate alla rete internet e navigate con smartphone/tablet/notebook state correndo un rischio. I nostri articoli vogliono sensibilizzarvi, nella speranza comunque di riuscire ad aiutarvi a ricevere spiacevoli sorprese.

Il problema ruota sempre attorno al cosiddetto phishing, questi consiste nell’invio di messaggi di posta elettronica malevoli con il chiaro intento di indurre il consumatore alla pressione di un link interno. Il mittente appare essere Poste Italiane, ma dovete sapere che in nessun caso l’azienda invierà email di questo tipo (senza naturalmente che ne abbiate fatto richiesta). Il corpo del testo lo troverete molto catastrofico, si parlerà probabilmente di furto dei dati sensibili e di account chiuso, tutto soltanto per farvi premere il link interno.

 

PostePay: utenti in serio pericolo a causa dei furti dei dati sensibili

Chiaramente seguendo le indicazioni mostrate a schermo sbagliereste di grosso, il collegamento avverrà ad un sito che appare in tutto e per tutto identico all’originario di Poste Italiane, ma in realtà è stato salvato su un server completamente differente gestito dai cybercriminali.

Se premerete link o ancora peggio inserirete i vostri dati sensibili, sappiate che li consegnerete direttamente nelle loro mani, offrendogli libero accesso al conto corrente di cui siete proprietari.