blank

PayPal ha deciso di espandere il suo potere economico, andando oltre alla sua funzione classica di portafoglio elettronico, acquistando la piattaforma Honey. La cifra è alquanto esorbitante. 4 miliardi di dollari.

PayPal: compra Honey per l’e-commerce

PayPal, è noto per essere uno dei principali metodi di pagamento elettronico al mondo, e per questo ha intrapreso anche una via molto più commerciale, decidendo di acquisire Honey, che si configura come una semplice applicazione denominato plug-in per i motori di ricerca, come Firefox, ma in maniera determinante Google Chrome.

La funzione di Honey è quello di filtro per prezzi, in sostanza si prende il compito di comparate i prodotti per il loro costi e coì, di non solo trovare il più economico ma anche di usufruire in fase di acquisto anche dei buoni sconto.

Il costo per questa transazione è notevole e di certo non economica, si parla infatti di 4 miliardi di dollari. L’estensione per il browser Chrome avrà la capacità di informare l’utente quando è il momento più adatto per comparare un prodotto nei negozi online, andando anche a visualizzare il grafico dell’andamento.

Questa piattaforma home, non è recente, è stata fondata infatti nel 2012, e ad oggi i suoi utenti sono quasi 20 milioni. Non è solo acquisizione ma una vera e propria integrazione, per cui PayPal andrà ad inserire la piattaforma tra i suoi servizi.

PayPal, si dimostra quindi al passo con i tempi e le esigenze di avere tutti i servizi, anche quelli non propriamente uguali maggiormente integrati per permettere meno difficoltà al momento dell’acquisto di un prodotto.