android 11 google identity credential passaporto e carta d'identità

Forse già nel prossimo Android 11 potremo digitalizzare carta d’identità e patente in tutta sicurezza. La notizia era circolata già tempo addietro attraverso i soliti rumor e leak sul web, mentre ora la conferma ufficiale è arrivata da parte di Qualcomm.

Durante la conferenza stampa sulle ultime novità del produttore di chipset, sono emersi alcuni temi di sicurezza informatica per la protezione dei dati personali, e Qualcomm sostiene che il nuovo SoC Snapdragon 865 con modem 5G sarà il primo al mondo a supportare la digitalizzazione dei documenti di identità, compresa la patente. Il tutto avverrà in concomitanza dell’uscita del prossimo Google Android 11.

 

Addio Patente e Carta d’identità sullo smartphone grazie a Google

Per non incorrere in falsificazioni e cloni dei nostri documenti, Google ha rilasciato un’API chiamata Android Identity Credential, la quale sarà integrata all’interno di dell’ultimo sistema operativo secondo la tabella di marcia dei Beta test effettuati già da marzo 2019.

Ad oggi però non abbiamo a disposizione nessun’altra informazione, a meno che non ci cimentiamo nella produzione di opere di fantasia. Di altre notizie non c’è traccia, a parte le poche rivelazioni di Qualcomm durante il suo showcase. Dobbiamo solo aspettare la conferma da parte di Google, quando un giorno non troppo lontano avremo a disposizione il nuovo Android 11.

Se Android Identity Credential sarà in grado di digitalizzare la nostra carta d’identità fisici servirà però un cambio di passo anche nei singoli stati membri dell’UE. Questa innovazione può infatti diventare una realtà consolidata solo se i singoli legislatori creino delle normative ad hoc nel nostro ordinamento.