blank

Dicembre è il momento dei regali, delle feste, del Natale: ma non sempre gli utenti traggono vantaggio da questo periodo. A cominciare dalle rimodulazioni sulle offerte operate da Vodafone, Fastweb e Tiscali – a riconferma del trend tendente all’aumento dei costi – fino alla notizia più recente che riguarda la stangata di Fineco ai propri clienti.

La banca, che conta quasi un milione e mezzo di clienti sparsi per il mondo, ha infatti deciso di apportare delle modifiche al contratto, che costeranno un bel po’ ai propri correntisti.

Fineco: aumentano i prezzi, e dalla gratuità del conto si passa ad un massimale di 3,95 euro

La banca infatti ha aggiornato le proprie politiche, e per consentire ai clienti di usufruire del conto privato presso Fineco ora sarà necessario sborsare cifre che fino a questo momento, data per molti la gratuità del conto, non erano state mai investite in tal senso.

I clienti vedranno dunque un addebito mensile di 3,95 euro, ma questa cifra rappresenta un massimale, ossia costituisce il tetto massimo di spesa a cui i clienti potrebbero andare incontro per mantenere il proprio conto corrente. La modifica a queste condizioni contrattuali avverrà a decorrere da Febbraio 2020.

I clienti interessati da questo cambiamento saranno avvertiti tramite una mail all’indirizzo di posta elettronica lasciato in fase di iscrizione.

E’ importante sottolineare però che esiste la possibilità di modulare questo canone in base alle proprie esigenze e all’utilizzo che si fa del conto corrente. Per questo motivo si potrà accedere alla propria area personale del sito Fineco, sezione Home> Gestione conto> Condizioni> Leggi i dettagli.