truffa Intesa Sanpaolo ATMLe truffe svuota conti correnti non risparmiano nemmeno i più importanti istituti di credito del nostro paese, come ad esempio BNLUnicredit Intesa SanPaolo. Gli utenti sono in grave pericolo, per questo motivo l’allerta su tutti i messaggi di posta elettronica ricevuti risulta essere massima.

Se avete letto i nostri articoli relativi alle carte ricaricabili PostePay di Poste Italiane conoscete già la pratica messa in atto dai cybercriminali, il cosiddetto phishing. Questi consiste a tutti gli effetti nell’invio di un messaggio di posta elettronica fittizio con mittente l’istituto di credito di cui si è clienti; il cliente si ritrova a leggere un corpo del testo con link annesso, in cui il conto corrente risulta essere da sbloccare o per il quale è assolutamente necessario cambiare la password.

 

Truffe Intesa Sanpaolo, Unicredit e BNL: gli utenti rischiano

La truffa sta proprio in questo, nella voglia dell’utente di risolvere la situazione ed allo stesso tempo nella sua ingenuità. Chiaramente seguendo le indicazioni indotte dal messaggio di posta elettronica si andrebbe a collegare ad un sito internet identico all’originale, ma che effettivamente originale non è; inserendo i dati sensibili si consegnerebbe il tutto direttamente nelle mani dei malviventi, dandogli allo stesso tempo libero accesso al conto corrente e a tutto il denaro contenuto.

Mi raccomando, prestate sempre la massima attenzione, ricordate che Intesa Sanpaolo, Unicredit, BNL e tutte le altre aziende non inviano mai email con link per riattivare account o cambiare la password, a meno che non siano stati espressamente richiesti dal cliente.