Android AutoLe notizie sul futuro di Android Auto non sono rincuoranti per gli utenti. Milioni di utilizzatori che fino ad oggi hanno potuto contare sulla migliore dashboard portatile del mercato dovranno rinunciare. Gli smartphone dovranno dire addio all’applicazione. Nel Play Store il coltellino svizzero degli automobilisti sparisce per mano di Google che ha ormai preso una decisione che ha fatto discutere tantissime persone in tutto il mondo. Non è stata una scelta casuale. Ci sono dei motivi di fondo che bisogna conoscere. Ecco perché si è giunti a tale conclusione.

 

Utenti amareggiati per la sparizione di Android Auto: Google dice addio dopo l’assurda decisione che costa caro

Da Mountain View arrivano notizie importanti. Il colosso dei servizi mobile ha deliberato per il blocco Android Auto sui telefoni. Ci si dichiara disposti ad offrire supporto soltanto per le automobili munite di infotainment compatibile. La decisione punta ad incentivare la sicurezza alla guida e lo si intuisce chiaramente dalla nuova informazione giunta in redazione. Lo scopo è quello di evitare distrazioni alla guida. Difatti, BigG ha scelto di limitare i danni senza eliminare del tutto l’app.

Secondo i dettagli sembra che Android Auto si prepari ad un ritorno in grande stile per gli utenti con smartphone Android 10. Tutti gli altri, invece, non potranno averla. Funzionerà ancora ma non più come prima. Nello specifico, troverà posto in Google Assistant e pertanto si potrà gestire solo tramite comandi vocali a tutto vantaggio di una guida sicura.

Ci si trova, quindi, con una duplice versione della dashboard che scinde la componente mobile da quella fissa. Per le auto gli aggiornamenti sono importanti ed includono modifiche al tema principale che include ora la Dark Mode oltre che una serie di funzionalità interattive che ottimizzano navigazione e multimedia.

La nuova versione dell’app si può scaricare gratis dallo store di Google Play ricordando che il pre-requisito fondamentale consiste nell’avere l’ultima versione dell’OS Google.