disdetta sky

A volte siamo dei veri velocisti nel siglare contratti di telefonia mobile come per un servizio di tv on demand, ma quando capita che dobbiamo recedere dal contratto con uno di questi grandi operatori non sappiamo dove mettere le mani. Nel caso specifico oggi parleremo di come disdire l’abbonamento a SKY, cercando di navigare sicuri attraverso tempistiche, moduli, indirizzi a cui inviarli ed eventuali costi di recesso anticipato.

 

Come disdire SKY: la procedura a costo zero entro 14 giorni

La disdetta dell’abbonamento entro 14 giorni dall’inizio del contratto non comporta alcun costo di disattivazione o penale, poiché la legge prevede il diritto al ripensamento entro i termini stabiliti.

Quindi se hai provato l’offerta e vuoi recedere dovrai compilare il modulo denominato “Modulo recesso entro i primi 14 giorni Sky Residenzialeper poi essere inviato secondo le seguenti modalità:

  • per raccomandata A/R all’indirizzo SKY CASELLA POSTALE 13057 – 20141 MILANO
  • via PEC all’indirizzo servizioclientisky@pec.skytv.it

Fatto questo, dovete riconsegnare al gestore il decoder e gli altri strumenti ricevuti in condizioni perfette, mentre l’azienda comunicherà all’utente la data entro la quale effettuare il tutto. Sul sito ufficiale è possibile consultare l’elenco degli SkyService più vicini alla propria abitazione. Ma se non lo fate dovrete pagare delle penali, anche se lo avete effettuato fuori dei termini indicati.

Le penali sono variabili ma per la mancata restituzione del decoder MySKY si applicherà una tariffa di 150 euro.

I costi del recesso prima della scadenza dell’abbonamento

Al contrario del primo caso, il recesso anticipato dall’abbonamento comporta dei costi che andremo a vedere di seguito, mentre le modalità di comunicazione solo le stesse di prima. In questo caso il modulo deve riportare la seguente dicitura “Modulo Recesso Contratto Sky oltre primi 14 giorni”.

Il costo fisso per il recesso è di 11,50 euro, tuttavia l’azienda può imporre all’utente di pagare somme ulteriori qualora per compensare la perdita economica subita a causa della tariffa vantaggiosa applicata.

La disdetta alla scadenza naturale del contratto

Se l’utente, il cui contratto di abbonamento è terminato alla naturale scadenza, vuole evitare il rinnovo automatico ha la possibilità di disattivare l’abbonamento compilando il “Modulo disdetta a scadenza naturale del Contratto TIM Sky“. Dovrà poi comunicarlo all’azienda entro 30 giorni dalla scadenza con le modalità che conosciamo e occuparsi della restituzione del decoder.

Oltre ai moduli precompilati messi a disposizione sul sito ufficiale, tuttavia l’utente può scrivere una disdetta di suo pugno e inviarla agli uffici secondo le modalità di cui sopra, basta ricordarsi di riportare tutte le informazioni sensibili a identificare il cliente e l’abbonamento.