Motorola G8 Plus è il successore di una lunga famiglia di device, il cui capostipite, il Moto G, ha fatto la storia nel mondo della telefonia. In un periodo storico in cui gli smartphone di fascia medio-bassa non offrivano grandi prestazioni, l’azienda (all’epoca americana) portò sul mercato un interessante device in grado di girare bene rispetto alla concorrenza. Un prodotto iconico e che segnò gli utenti di tutta Italia che commentavano entusiasti con il motto “Meglio Moto G!” nei forum sotto ad ogni recensione. G8 Plus ne raccoglie l’eredità, diventando un vero e proprio Best-Buy nel mercato odierno. Scopriamo tutti i particolari nella nostra recensione completa.

Design ed estetica

Forse il design un po’ banale non sarà il suo punto di forza, ma è un prodotto concreto e che fa delle prestazioni equilibrate e dell’ottimo rapporto qualità-prezzo il suo leit-motiv. Con un peso di 188 grammi risulta abbastanza leggero da tenere in mano, seppur lo spessore di 9.1 mm lo renda un po’ cicciotto ed antiestetico. Le dimensioni sono di 158,4 x 75,8 e il display ha una diagonale di 6,3 pollici soltanto IPS LCD con risoluzione 2280×1080 pixel, quindi FullHD+. Si vede bene sotto la luce diretta del sole, ma riflette un pochino le alte luci e i neri non sono – ovviamente – il suo punto di forza. Anteriormente troviamo il gotch che cela la fotocamera frontale e posteriormente invece troviamo il trittico con 3 fotocamere più flash lede e il lettore per le impronte digitali nascosto sotto il logo dell’azienda. Preciso ed affidabile, non sbaglia un colpo.

Connettività e batteria

Grande assente l’NFC, ma per il resto troviamo una connettività di prim’ordine; dal WiFi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, USB di tipo C 2.0 e GPS Glonass, e perfino la radio FM grazie al jack da 3.5mm. Batteria però da 4000 mAh che assicura grande autonomia al device. Difficile scaricarlo anche con un uso stress. Durante la vacanza a Lecce è stato in grado di coprirmi l’intero weekend dal Venerdì sera alla Domenica ad ora di pranzo con un uso “normale” e non ossessivo del device. Davvero un ottimo compagno nella vita di tutti i giorni, e gli scatti e i video non sono affatto male, ma ci torneremo.

Caratteristiche tecniche

A bordo troviamo uno Snapdragon 665 Qualcomm con supporto alla GPU Adreno 610 che è in grado di far girare IG con i suoi pesanti filtri in maniera ottimale, anche se ogni tanto, ma proprio raramente, qualche lag si è visto. Soltanto 4GB per la Ram e 64 i GB a disposizione, fortunatamente aumentabili grazie al supporto per la microsd fino a 512 GB.

Fotocamere

Si sa, i Moto G non brillano per prestazioni fotografiche, eppure lui, complice anche la presenza della modalità ultrawide nei video, regala belle emozioni. Anteriormente nella norma la fotocamera da 25 Megapixel con apertura f2 che non eccelle, anche se di notte chiude troppo i neri e porta con sé un po’ di rumore video. Le fotocamere posteriori invece sono davvero buone: 48+16+5 Mega con apertura f 1.7, 2.2 e 2.2, stabilizzate digitalmente. In modalità video a 4K fino a 30 fps possiamo usare la modalità ultrawide, in stile Action Cam, anche se la qualità scende notevolmente. Le foto vengono bene, soprattutto quelle con la modalità ritratto che sfoca piacevolmente lo sfondo senza risultare troppo artefatta.

Conclusioni

Con un prezzo di partenza di 299 €, ma con uno street price più appetibile sui 230 che si trova su Internet, risulta essere intrigante ed una buona alternativa a chi non vuole un prodotto troppo personalizzato come gli Xiaomi o gli Oppo e Realme. L’interfaccia di Motorola G8 Plus è simil stock infatti, con a bordo Android One; ciò garantisce aggiornamenti rapidi e sicuri. Noi ci sentiamo di consigliarvelo; fateci sapere la vostra nei commenti.

Motorola G8 Plus

249.00
7.7

Design e materiali

6.5/10

Prezzo

8.0/10

Prestazioni

8.0/10

Funzionalità smart

7.0/10

Batteria

9.0/10

Pro

  • Erede del famoso MOTO G
  • Qualità fotocamera
  • Buona l'idea dell'ultra wide nei video
  • Fingerprint fisico ottimo

Contro

  • Assenza di ultra wide nelle foto
  • Qualità generale dei video
  • design anonimo
  • back cover che trattiene le impronte