dvb t2 decoder e tv nuove rai e mediaset

Il DVB T2 sarà il nuovo standard di digitale terrestre che sarà introdotto grazie all’arrivo del 5G di Tim, Wind Tre e Vodafone; questa nuova tecnologia porterà innumerevoli cambiamenti e con il DVB T2 sarà finalmente possibile accedere ad una qualità HD decisamente migliorata e a nuovi canali.

Tutti gli italiani dovranno adattarsi a questo nuovo e innovativo aggiornamento perché differentemente dalla rete 5G, il DVB T2 sarà obbligatorio per tutti; difatti da Gennaio dell’anno successivo sarà introdotto in diverse città finché i lavori non si espanderanno in altre città ricoprendo tutta Italia.

Non tutti gli italiani, purtroppo, sembrano essere contenti perché alcuni dovranno affrontare delle nuove spese; il DVB T2 potrà essere introdotto soltanto in quelle televisioni che saranno dotate di codec hevc, uno standard di compressione video introdotto nel 2013; tutti coloro che saranno in possesso di una televisione acquistata prima del 2013 molto probabilmente dovranno acquistare una nuova televisione oppure un decoder di ultima generazione da adattare alla TV attuale.

DVB T2: ecco quando sarà introdotto in tutta Italia

Grazie a diverse indiscrezioni ricevute gli italiani possono finalmente sapere quando il DVB T2 arriva in Italia. Difatti, già dall’anno successivo gli utenti avranno a che fare con il nuovo standard di digitale terrestre; in particolare, da Gennaio dell’anno prossimo: ToscanaSardegnaUmbriaLiguria e Campania; da Giugno dell’anno successivo, invece, toccherà a PiemonteTrentino Alto AgideValle D’Aosta e Lombardia.

A partire da Gennaio del 2021: l’intera Sicilia e alcune città della Calabria (provincia di: Reggio Calabria, Vibo Valentia e Catanzaro); da Luglio dello stanno anno, invece, sarà la volta di: Emilia RomagnaMoliseBasilicataAbbruzzoPugliaVeneto, nelle provincie di Cosenza e Crotone, e Friuli Venezia Giulia.