Wind All Inclusive Flash 30 Giga a soli 10 euro per gli ex clienti

Nel corso delle precedenti settimane vi abbiamo presentato delle novità non proprio positive in casa Wind per quanto concerne le ricariche del credito residuo. Il provider arancione ha deciso di immettere sul mercato una nuova tipologia di ricarica (con una sorta di ritorno della commissione) a danno delle vecchie stretch card dal valore di 5 e 10 euro, ora non più disponibili.

Wind, arriva la sovrattassa per chi ricarica in ritardo il credito residuo

Non sono queste però le uniche novità di Wind per quanto concerne il credito residuo. In linea con quanto già fatto da TIM e Vodafone, anche Wind ha deciso di applicare nuovi costi per gli utenti in caso di ricarica fuori tempo massimo dal rinnovo della promozione. 

Alla scadenza della propria promozione ricaricabile, gli utenti potranno continuare ad utilizzare le loro soglie di consumo anche senza effettuare una ricarica del credito. Entro 24 ore sarà possibile utilizzare la propria tariffa al costo extra di 0,99 centesimi. Passate le 24 ore si potrà ancora operare al costo ulteriore di 0,99 euro per due giorni. La spesa extra consentita da Wind prima del blocco dei consumi sarà di 1,98 euro. 

Come ovvio, la sovrattassa dal credito residuo sarà applicata in automatico e sarà poi rimborsata al gestore alla prima operazione di ricarica del credito. La novità di Wind è attiva da questo mese di dicembre.