SIM clonate e conti azzerati agli utenti TIM, Vodafone, Iliad e Wind Tre

Gli smartphone accompagnano la vita degli utenti in ogni operazione quotidiana: grazie all’avanzamento tecnologico, infatti, questi piccoli dispostivi sono diventati pressoché indispensabile nella vita di tutti i giorni. Pagamenti, indicazioni, informazioni e scambio di opinioni: queste sono solo alcune delle funzioni che essi riescono a svolgere e che milioni di utenti richiedono in contemporanea.

Il progredire della tecnologia, però, ha dato vita anche ad un aspetto negativo e che è andato ad intaccare la sicurezza e la privacy degli utenti in maniera molto radicale. A cosa ci riferiamo? Beh, alla possibilità di intercettare gli smartphone altrui come se nulla fosse. In realtà per effettuare queste manovre un po’ di strumenti sono necessari, ma nulla vieta ad un utente qualsiasi di informarsi online e applicarsi per tale scopo.

Smartphone intercettati: ecco come sapere se qualcuno vi sta spiando

Per fortuna, assieme ai metodi per spiare, nel corso del tempo si sono andati ad affermare anche delle soluzioni idonee a capire se il proprio smartphone è in face di intercettazione o meno.

Una risposta immediata può essere fornita attraverso l’uso di tre codici specifici, i quali dovranno essere copiati, incollati ed utilizzati come se si stesse effettuando una telefonata. In particolar modo questi sono:

  • #21# È il primo strumento, questo consente di scoprore se vi sono delle deviazioni in atto dal proprio smartphone quello di altri in relazione alle chiamate degli sms;
  • *#62# è la seconda stringa  e permette di  risalire al numero verso cui le deviazioni sono in corso;
  • *#*#4636#*#* è il terzo ed ultimo codice il quale consente di capire se il proprio smartphone è tenuto sotto controllo o no.