Trapelata online una foto che potrebbe essere il prossimo kit per sviluppatori per PlayStation 5. La foto del nuovo kit per PS5 tuttavia non è ufficiale, l’azienda non ha ancora rilasciato delle dichiarazioni.

Le immagini (potete trovare la foto alla fine di questo articolo) mostrano il design singolare dei nuovi kit. Sono le prime versioni della console inedita fornite alle società per creare i rispettivi videogiochi. La versione finale della PlayStation 5 – che dovrebbe essere rilasciata durante le festività natalizie il prossimo anno – è improbabile che assomigli all’hardware insolito trapelato online.

Le immagini mostrano un design interessante. Questa potrebbe essere la prima volta che il mondo vede la PS5 in questo modo e alcuni dettagli potrebbero rimanere gli stessi. La caratteristica più sorprendente dei kit di sviluppo è la loro forma curva. Oltre a somigliare al numero romano V, appropriato per la PS5, si pensa anche che un design di questo genere posa permettere di espellere più aria e mantenere fresco l’hardware più a lungo e in modo più efficiente, oltre a consentire loro di essere impilati uno sopra l’altro.

PS5: nuovo kit per sviluppatori, rilasciate online alcune foto che mostrano il design e alcune caratteristiche

L’immagine mostra anche un controller collegato alla console. Sebbene sembri sorprendentemente simile a quello venduto con le PlayStation attuali, potrebbe anche essere una versione aggiornata. Un brevetto Sony rilasciato di recente suggerisce che DualShock 5 potrebbe mantenere un aspetto in gran parte simile a quello del suo predecessore.

Il kit è in gran parte in linea con ciò che voci e leaks hanno suggerito negli ultimi mesi. In effetti, sembra quasi identico ai modelli che i fan hanno creato sulla base di tali leaks. Sony ha rivelato molte cose sull’imminente PS5. In particolare, tra le funzionalità previste è incluso un supporto per SSD per lo storage. Questo consentirà ai videogiochi di caricarsi molto più rapidamente. Vi ricordiamo infine che l’arrivo della PS5 è previsto entro la fine del 2020.