4G-falla

Il mondo della telefonia mobile ha conosciuto un vero e proprio aumento della domanda da quando il 4G si è diffuso in tutto il territorio Italiano. Sono molti gli utenti che, infatti, ormai utilizzano questo standard quotidianamente arrivando persino a risparmiare anche sulle connessioni domestiche. Nonostante il 4G, quindi, offra dei servizi ottimi e molto amati, quest’ultimo nasconde al suo interno anche una problematica che nessuno vi ha mai esposto mettendovi di fatto in serio pericolo. 

4G: una falla mette a rischio centinaia di migliaia di clienti Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad

L’attuale standard per le connessioni mobili è stato il protagonista di un’attenta analisi effettuata da due università rinomate in tutto il mondo. Intitolato “Alter Attack” il report finale nato da questo studio ha rivelato che il 4G soffre di una falla molto pericolosa e che, per giunta, non può essere sanata in alcun modo. In particolar modo, esaminando quanto è stato scoperto, si può individuare come la falla riguardi tre protocolli posti alla base del 4G; questi ultimi sono molto importanti poiché permettono la disconnessione, la connessione e lo scambio di informazioni tra il dispositivo e la rete.

Attraverso questo lasciapassare fornito dallo stesso standard, gli Hacker intenzionati hanno la possibilità di generare diversi attacchi informatici sia attivi che passivi tra i quali rientra anche il DDoS. Come precedentemente detto, purtroppo tale problematica non può essere risolta in alcun modo e quindi chi utilizza il 4G è destinato a convivere con tale falla. Informiamo gli utenti, però, che passando al 5G la problematica potrà essere immediatamente risolta.