È tempo di rimodulazioni, e non riguardano solamente le condizioni contrattuali relative ai contratti telefonici di TIM, Wind-Tre, Vodafone e Fastweb.

Anche la Fineco Bank pare stia apportando una serie di modifiche che vedranno l’aumento del canone per i clienti e la messa in pericolo della gratuità del servizio.

L’istituto bancario, fondato a Milano nel ‘99, sta infatti creando i presupposti affinché nella creazione di nuovi conti, nonché per i già clienti, il costo di mantenimento non sia più pari a zero, ma possa raggiungere €3,95.

Fineco dà una svolta alle condizioni contrattuali: ora il canone sarà diverso

I 3,95 euro appena citati corrispondono infatti ad un costo massimale, motivo per cui questo corrisponderebbe all’importo maggiore a cui si potrebbe andare incontro.

A conferma di quanto detto, i clienti riceveranno una mail di notifica direttamente dalla propria banca. Quindi massima attenzione a non scambiare questa mail per un tentativo di phishing: a differenza delle mail provenienti dai phishers, infatti, non vi è alcun link su cui cliccare che possa reindirizzare verso il download di malware.

La modifica di tali condizioni andrebbe a decorrere da Febbraio 2020. Ma se da una parte Fineco ha deciso di porre questo cambiamento economico, dall’altra ci tiene a precisare che esistono delle condizioni per cui è possibile scontare questo canone.

Infatti proprio per quest’ultima possibilità, si potrà visitare la propria area personale del sito Fineco, sezione Home> Gestione conto> Condizioni> Leggi i dettagli.

Ci teniamo a ribadire, infine, che riceverete l’email di conferma direttamente dall’istituto bancario nel corso dei prossimi giorni.