L’azienda di Mountain View sta per lanciare il suo personale servizio per le comunicazioni mediante messaggistica istantanea. Stiamo parlando dei nuovi SMS 2.0 che potrebbero essere in grado di battere Whatsapp e Telegram.

La novità del servizio di BigG sta nel fatto che la messaggistica non si baserebbe su una connessione wireless o 4G, ma il tutto avverrebbe mediante la classica linea telefonica. Per i prossimi mesi si attende tale software che sembra possa rubare in futuro lo scettro alle due App più famose.

Al momento gli SMS vengono relegati a pochi utilizzi; sono utili infatti per l’autenticazione a due fattori, oltre che per comunicare con i proprio familiari e amici nel momento in cui la rete internet non è presente. Ma su quale meccanismo si baseranno i messaggi di Google?

Quali sono le caratteristiche degli SMS 2.0?

La storia degli SMS risale a più di 30 anni fa, e adesso concepirli come semplici messaggi testuali da 160 caratteri risulta anacronistico e non al pari con i tempi. Il nuovo sistema di Google invece utilizzerà un nuovo protocollo definito Rich Communication Services, ossia RCS per abbreviare.

Si potranno inviare foto, video, file word così come PDF; grandi assenti saranno le note vocali che arriveranno a breve, assieme alla crittografia end-to-end. Qualcuno ora si starà domandando: ma come si possono attivare?

Bisogna andare sul Play Store(soltanto in seguito arriveranno sull’App Store) e scaricare l’applicazione “Messaggi by Google“. Attendete il rilascio globale dell’update che li abiliterà ed il gioco sarà fatto. Utenti Apple, non temete. Nella seconda fase di rilascio del software è previsto il download dell’update anche per chi utilizza iPhone e iPad.