Google chrome

Google Chrome, il celebre browser che da anni risulta essere il preferito di migliaia di utenti, si è aggiornato nuovamente. Al fine di sanare diverse critiche ricevute in merito ad un uso sproporzionato della RAM, il team di Mountain View sta dedicando impegno e lavoro su diverse migliorie tra le quali rientra anche una funzione utili agli utenti per liberare suddetta memoria.  Così facendo sarà possibile ottimizzare la velocità del software.

Sebbene la funzione non sia stata ancora annunciata ufficialmente, ad oggi ci si può accedere in anteprima grazie a qualche piccola accortezza che risulta essere molto semplice da seguire.

Google Chrome si aggiorna: ecco come accedere alla funzione inedita

Chiunque utilizzi Google Chrome sa che la velocità delle prestazioni dipende anche dal numero di schede che vengono aperte contemporaneamente; più queste saranno più il browser avrà un impatto sulle velocità del sistema operativo. Come mai? Beh, la ragione è molto semplice: Chrome così come altri browser  tende a saturare le risorse complessive disponibili su ogni PC ed in queste è compresa anche la memoria RAM. Attraverso l’entrante funzione denominata “Tab Freeze”, il tutto potrà però essere risolto e ogni utente potrà bloccare le schede in background così da preservare l’utilizzo della RAM per altre operazioni.

Per poter avviare la nuova funzione bisognerà digitare l’indirizzo “chrome://flags/#proactive-tab-freeze” nella barra degli  URL del browser. Così facendo si potrà abilitare l’opzione “Enabled Freeze – Unfreeze 10 seconds every 15 minutes” la quale consentirà di impostare la ripresa delle schede in background ogni 15 minuti e per un massimo di 10 secondi.