intesa sanpaolo o-key smart

Una nuova collaborazione è nata tra Intesa SanPaolo e Fitbit: da oggi in poi pagare in maniera digitale assumerà un aspetto molto più facile del previsto grazie ad una tecnologia già conosciuta ma mai prima d’ora implementata in tal modo. Tutti i possessori di un wearable Fitbit (Fitbit Charge 3 Special Edition, Fitbit Ionic, Fitbit Versa e Versa 2) potranno quindi accedere al nuovo mondo di Fitbit Pay che sfrutta il pagamento attraverso la tecnologia NFC. Grazie a questa nuova modalità di pagamento ogni utente potrà saldare i suoi conti semplicemente avvicinando il proprio polso al POS Contactless e, di conseguenza, potrà digitalizzare all’interno del proprio Smartwatch tutti i dati inerenti alle proprie carte di credito o prepagate.

Fitbit Pay: ecco come nasce la collaborazione con Intesa SanPaolo

Stando a quanto affermato da Raffaella Mastrofilippo, responsabile delle piattaforme di payment di Intesa SanPaolo, lo stesso istituto di credito si è prefissato un ruolo da protagonista per quanto riguarda la digitalizzazione del paese portando cosi alla formazione di sempre nuove partnership. Sotto questo punto di vista Fitbit si è rivelata una società punto chiave poiché orientata a semplificare la vita di tutti i suoi utenti.

Sebbene ancora inusuale nel nostro paese, questa modalità di pagamento non deve rappresentare un’incertezza per gli utenti vista la sicurezza che la accompagna. Ogni transazione effettuata attraverso Fitbit ay, infatti, utilizza un sistema di tokenizzazione di settore il quale assicura che i dati degli utenti e delle loro rispettive carte non vengano mai condivisi o rivelati a terze parti.