postepayGli utenti in possesso di una carta ricaricabile PostePay sono continuamente bersagliati da tentativi di truffa frode veramente molto pericolosi, tutti con il chiaro intento di rubare i dati sensibili e concluderli con lo svuotamento definitivo del conto corrente del malcapitato.

Il meccanismo utilizzato ruota come al solito attorno al cosiddetto phishing, ovvero all’invio di un messaggio di posta elettronica o SMS sul cellulare malevolo. Il mittente sembrerà esattamente l’azienda a cui fa capo il servizio (nel nostro caso Poste Italiane), il corpo del testo cercherà di invogliarvi alla pressione di un link interno con motivazioni che potrebbero davvero spaventarvi. E’ palese che, nel momento in cui deciderete di accedere al sito collegato, andrete a consegnare le informazioni nelle mani dei malviventi; questo perché il link non porterà alla pagina ufficiale dell’azienda, ma ad un server completamente differente gestito proprio dai cybercriminali.

 

PostePay: le truffe potrebbero mettere in serio pericolo i dati degli utenti

L’unico modo per evitare di subire il furto dei dati personali consiste proprio nel non premere i link mostrati a schermo, se ricevete una email di questo tipo cancellatela immediatamente senza paura o pensieri. Allo stesso modo comunicate a Poste Italiane il tentativo di truffa, così facendo l’azienda potrà diramare un bollettino anche agli altri consumatori, salvaguardando i dati della maggior parte dei clienti.

Nell’eventualità in cui vi siate connessi alla pagina linkata nell’email, sappiate che non rischierete nulla fino a quando non avrete inserito i dati (nome utente e password) del vostro account; mi raccomando, prestate sempre la massima attenzione.