trasferimento-windows-10-cloud-reinstallare-sistema-operativo-microsoft

Un nuovo disguido ha coinvolto numeri computer appartenenti ad utenti che utilizzano il sistema operativo Windows 10. Secondo le maggior indiscrezioni circolate sul web, il team appartenente alla società di Redmond ha dato vita ad una serie di aggiornamenti che più di migliorare le prrdtazioni dei dispositivi hanno peggiorato la situazione generale. Ovviamente, visto l’errore commesso, il team Microsoft è già al lavoro per diffondere dei nuovi aggiornamenti di Windows 10 così da risolvere le problematiche causate sui PC degli utenti.

Windows 10: ecco quali sono i due aggiornamenti che non bisogna scaricare su propri PC

Ogni aggiornamento è dotato di un codice identificativo e, per fortuna, questo ha aiutato gli esperti nell’identificazione dei due upgrade difettosi e nella diffusione di un avviso agli utenti.

Nello specifico, ad oggi è noto che il primo  aggiornamento di Windows 10 non scaricare si identifica attraverso il  codice   KB4512941. Chi lo ha installato sul proprio computer ha da subito lamentato il blocco di diversi strumenti/funzioni appartenenti al sistema operativo; tra questi sono rientrati il blocco di Windows Sandbox, le connessioni Remote Desktop e l’assistente vocale Cortana. In oltre, utilizzando tale  aggiornamento la CPU si sovraccarica del 40%.

Il secondo aggiornamento da evitare, poi, è identificato dalla sigla KB4515384. Tale aggiornamento è quello più recente tra i due visto che  è stato rilasciato durante il mese di settembre su alcuni PC. In ogni caso, chi lo ha installato ha lamentato  un peggioramento delle prestazioni generali e specifici e cali nella sicurezza, il tutto per essere specifici nei computer a 32 bit.