marte-serpenti

Nel corso dell’ultimo periodo stanno spopolando le scoperte e le curiosità riguardanti Marte. Dopo le prime indiscrezioni sulla vita del pianeta rosso, ci ha pensato William Rosomer a fugare ogni dubbio. L’entemologo si stava infatti occupando dello studio delle fotografie pervenute per mezzo dei Rover della NASA, quando si è imbattuto in qualcosa di eccezionale ed inimmaginabile.

L’esperto avrebbe infatti riferito di essere sicuro della presenza di insetti sul pianeta, sia vivi che fossilizzati nella pietra. L’annuncio ufficiale è stato fatto in occasione dell’Entomological Society of America, tenutosi pochi giorni fa in Missouri. Sembrerebbe che durante la conferenza siano state anche mostrate delle fotografie a testimonianza della scoperta.

Marte: la clamorosa scoperta di William Rosomer

L’entemologo William Rosomer ha proiettato pochi giorni fa alcune immagini, ottenute dai Rover della NASA che confermerebbero l’intuizione di cui vi abbiamo parlato poco fa. Sul pianeta sarebbero ancora presenti alcune creature simili a serpenti ed api. Anche se la risoluzione non è sufficiente a mostrare nitidamente tutti i dettagli, si nota la presenza di antenne e sei zampe. Si tratterebbe quindi di un insetto di Marte, o come lo chiamano gli scienziati un artropode.

foto-rover

E’ finalmente arrivata la conferma che tutti stavamo aspettando, anche se purtroppo non abbiamo i mezzi per confermare l’attendibilità. La presenza di vita sul pianeta rosso sarebbe un dato importantissimo per comprendere i dati necessari ad una futura esplorazione.

Anche se le condizioni non sono favorevoli alla vita umana, non è escluso che si possa pensare ad una colonizzazione per studiare il pianeta nel profondo. Lo studio di Marte e degli Esopianeti sta infatti aprendo nuove strade agli scienziati, impegnati a trovare nuovi pianeti abitabili per l’uomo.