La sfida sul piano delle emissioni inquinanti fra motori Diesel ed elettrici sembra non voler volgere al termine. La soluzione definitiva ecologica, economica e disponibile su ampia scala ancora tarda ad arrivare, nonostante sul mercato siano presenti diverse motorizzazioni per tutti i gusti e le esigenze. Dai motori classici a benzina a quelli a gas metano o GPL, quelli a gasolio. Il mondo ora sembra andare verso la direzione della motorizzazione ad energia elettrica come forma principale di alimentazione, ma sembra che gli esperti abbiano trovato una nuova proposta: l’idrogeno.

Con la costante dell’eliminazione dell’inquinamento mondiale, ogni giorno si cercano soluzioni per contrastare la presenza di CO2 nell’aria. Anche il motore ad energia elettrica richiede l’utilizzo del carbone fossile,che è inquinante. Un interessante studio del Ces-Ifo ha dimostrato inoltre come un motore Diesel possa produrre anche meno anidride carbonica rispetto ad un’auto elettrica.

Il motore ad idrogeno sembra la soluzione: riuscirà a battere il Diesel?

Alcuni esperti dicono che il motore ad idrogeno sarà la soluzione del futuro. Secondo alcuni scienziati, i consumi ridotto, i tempi di ricarica abbastanza veloci e rapidi potranno essere un vantaggio per tutti gli automobilisti. Al momento è presente sul mercato soltanto la Toyota Mirai, alimentata con un sistema FCEV.

Non la troviamo presente in tutto il pianeta, ma compie una ricarica completa in pochi minuti, ha un’autonomia decisamente superiore alle auto elettriche ed è più economica. Seppur si presenti come un auto “semi-prototipale”, potrebbe essere interessante per uno scenario futuro. Sarà l’alimentazione del futuro? Restate connessi con noi per rimanere sempre aggiornati sulle future novità.