3g spento

Il 2020 coronerà in assoluto l’arrivo ufficiale del 5G nel nostro paese. Nei prossimi mesi, quindi, migliaia di antenne, molto più piccole rispetto alle precedenti, verranno attivate sull’intero territorio Italiano. 

Di recente sono state centinaia le notizie legate al 5G che hanno circolato per il web. In particolare si è parlato molto delle tecnologie che ne derivano, come l’esempio l’Intelligenza Artificiale e l’Internet of Things. Ovviamente non sono mancate le classiche fake news che, di fatto, hanno diffuso panico e timore negli utenti meno preparati. Nello specifico le notizie false legate al 5G hanno puntato principalmente ai danni che la nuova rete potrebbe arrecare alla nostra salute.

5G in arrivo: Italiani pronti ad abbandonare il 3G

Di recente, fra le tante notizie legate al 5G, è spuntata online una notizia inaspettata che sta infastidendo centinaia di migliaia di consumatori Italiani. A quanto pare, infatti, l’arrivo del 5G comporterà lo spegnimento totale di tutte le antenne 3G. Stando a quanto riscontrato, quindi, Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad sembrerebbero essere pronti a spegnere i ricevitori 3G per via delle radiazioni emesse da queste ultime.

In realtà, però, il principale motivo dello spegnimento delle antenne 3G è un altro. L’installazione della rete 5G, infatti, ha completamente prosciugato le casse degli operatori telefonici e, di conseguenza, recuperare i milioni spesi è il principale obiettivo da raggiungere nei prossimi anni. Per questo motivo, quindi, spegnere le antenne 3G è una soluzione da adottare per abbattere i costi elettrici e di manutenzione che ne derivano.

Attualmente, però, non c’è nulla di cui preoccuparsi. Lo spegnimento del 3G, infatti, avverrà in un periodo abbastanza lungo così da permettere a tutti gli utenti di adattarsi.