Renault e Ford: i due colossi sono nei guai con migliaia di veicoli

Le automobili sono apparati all’apparenza perfetti ma spesso possono portare piccoli o grandi problemi a chi le acquista. Ultimamente due case automobilistiche quali Renault e Ford, che da anni fanno parlare di loro positivamente, avrebbero avuto alcuni problemi.

Stando a quanto emerso da alcuni mensili online, i due colossi avrebbero lanciato sul mercato veicoli difettosi. Ford sarebbe colpevole di aver immesso sul mercato veicoli con un problema alla batteria. Questo porterebbe alla fuoriuscita in alcuni casi di acido. Il pericolo potrebbe essere grande: corto circuito o addirittura incendio. La casa ovviamente smentisce categoricamente.

 

Renault: che gran problema, auto richiamate per il consumo eccessivo di alio. Attenzione: può portare alla rottura del motore

Differentemente da Ford, in casa Renault il problema è molto più grave, dal momento in cui per la casa americana basterebbe un cambio di batteria. Il colosso francese ha ravvisato alcuni problemi di consumo eccessivo dell’olio, i quali avrebbero dunque portato in alcuni casi problematiche sintomo di prossima rottura del motore. 

Secondo il mensile online QueChoisir, il quale ha dato vita al caso, tale consumo di olio sarebbe dovuto ad una pressione nel collettore di aspirazione troppo bassa. Questo impedirebbe dunque al motore di immagazzinare abbastanza aria creando di conseguenza una depressione all’interno dei cilindri.

Ecco l’elenco delle auto che secondo il mensile è costretto al rientro:

Renault (motore 1.2 TCe 115, 120 e 130 ch)

  • Captur
  • Clio 4
  • Kadjar
  • Kangoo 2
  • Mégane 3
  • Scénic 3
  • Grand Scénic 3

Dacia (motore 1.2 TCe 115 e125 ch)

  • Duster
  • Dokker
  • Lodgy

Mercedes (motore 1.2 115 ch)

  • Citan

Nissan (motore 1.2 DIG-T 115 ch)

  • Juke
  • Qashqai 2
  • Pulsar