La fascia dei device sotto i 249 € è una delle più interessanti al giorno d’oggi. Si possono trovare device davvero ottimi sotto tutti i punti di vista e che, per un uso quotidiano, vanno magnificamente. Nella categoria si possono trovare dei veri Best Buy come Realme 5 Pro, oppure ancora un “battery-phone” come il Samsung M30S, o il compatto della casa coreana, l’A40. Potremmo portarvi tanti esempi, ma ci focalizzeremo su Oppo A9 2020, un prodotto interessante che, nonostante un po’ di anonimato, riesce a farsi apprezzare.

Design

Oppo A9 2020 non si presenta con un design originale e iconico, come invece fanno i fratelloni dell’azienda, appartenenti alla gamma “Reno”. Le sue dimensioni sono generose: ssi parla di 163,6 x 75,6 con ben 9,1 mm di spessore ed un peso di 195 grammi. Purtroppo il pannello IPS LCD non è un Full HD (solo 1600×720 pixel) e si vede, e i neri, non essendo Amoled, non sono assoluti. Certo, ci sta per questa fascia di prezzo,ma è da segnalarlo, nonostante nell’uso di tutti i giorni questa mancanza non si faccia affatto sentire. Il notch non è grandissimo: cela la fotocamera anteriore, ma fanno storcere i bordi, un po’ troppo pronunciati. Nel complesso però il device è molto gradevole, anche grazie alla colorazione cangiante molto fresca e giovanile. In confezione inoltre si trova una cover trasparente in TPU che ne peggiora il design, ma ne aumenta l’ergonomia… e di parecchio!

Connettività

La connettività non è il suo punto forte: ricarica mediante microusb, jack da 3.5mm presente, assente l’NFC, ma completa dal punto di vista del GPS. Di contro, la batteria è una piacevole scoperta: 5000 mAh e non riuscirete facilmente a scaricarla in un giorno. I due giorni li può raggiungere senza problemi.

Caratteristiche tecniche

A bordo è presente un processore Snapdragon di Qualcomm 665, con GPU Adreno 610, 4 GB di Ram e 128 Gb di storage interno dedicati all’utente, eventualmente espandibili mediante microsd. Insomma caratteristiche non al top ma in linea con i competitor. Tuttavia qualche piccolo lag o rallentamento l’abbiamo visto, ma nulla che non possa essere migliorato con qualche update più in avanti. Noi siamo riusciti a farci girare Asphalt 8 e COD, anche se il dettaglio non era al massimo.

Fotocamere

Arriviamo al punto che tutti quanti voi aspettavate: il comparto fotografico. Ben quattro sensori sul modulo posteriore da 48 Megapixel (la principale) +8+2+2. L’apertura di f 1.8, f 2.25, f 2.4 e f 2.4 rende le fotocamere luminose e ricche di sfornare scatti buoni anche al buio. A9 2020 non è un cameraphone e i limiti sono evidenti, ma dopo un primo impatto non proprio dei migliori, è riuscito a regalare buoni scatti anche in situazioni non facili da gestire. La selfiecamera invece, con sensore da 16 Megapixel con apertura f2, si comporta bene in condizioni di buona luminosità, ma in presenza di luce forte tende a bruciare i bianchi. I video possono essere girati in risoluzione 4K a 30 fps, ma non è presente la stabilizzazione.

Conclusioni

Oppo A9 2020 si inserisce in una già affollatissima fascia di mercato, ma è un prodotto equilibrato e in grado di conquistare anche i più giovani grazie ad un buon rapporto qualità-prezzo. A breve sarà disponibile su Amazon, vi lasciamo il link per l’acquisto.

Oppo A9 2020

249.00
7.5

Design e materiali

7.0/10

Batteria

9.9/10

Prestazioni

6.5/10

Funzionalità smart

7.0/10

Prezzo

7.0/10

Pro

  • Batteria
  • Fotocamere posteriori
  • Buon rapporto qualità-prezzo

Contro

  • Microusb
  • Sporadici lag o rallentamenti
  • Selfie-camera
  • Connettività non al top