Wind Smart 40

Nelle ultime settimane ha fatto molto discutere la decisione di TIM e Vodafone di imporre delle modifiche per le ricariche del credito. Come era evidente già dall’inizio, queste modifiche sono state prese da modello anche per Wind.

Per riassumere in poche parole le decisioni di TIM e Vodafone, i due provider hanno eliminato le stretch card con i tagli minimi 5 e 10 euro introducendo nuovi metodi di ricarica.

Wind, le ricariche diventano Special ma c’è una novità non positiva

Questa scelta commerciale è presa a modello anche da Wind. Anche il gestore arancione, infatti, ha deciso di fare a meno delle ricariche in stretch card da 5 e 10 euro.

Al tempo stesso, invece, sono state introdotte le nuove Ricariche Special. In alcuni rivenditori, gli utenti Wind potranno effettuare una ricarica da 10 o 5 Euro, ma con credito effettivo pari a 9 o 4 euro.

Con le Ricariche Special, quindi, sembrerebbe ritornare la vecchia commissione di un euro. Wind però giustifica la spesa extra di un euro con la presenza di un regalo associato alle stesse ricariche. Chi effettua l’operazione di accredito, infatti, riceverà chiamate e Giga senza limiti da utilizzare nelle 24 ore successive.

Le Ricariche Special già fanno molto discutere il pubblico, ma non sono l’unica novità. Sul suo portale ufficiale sempre Wind ha messo a disposizione due nuovi tagli di ricarica da valore inedito di 4 euro ed 11 euro.