canone-rai

Gli attacchi dei Cyber criminali continuano a colpire, ormai da diversi mesi, centinaia e centinaia di utenti e, proprio in questi giorni, pare che questi ultimi abbiano iniziato a puntare il tanto odiato canone Rai.

Dopo aver colpito i clienti dei principali operatori telefonici, gli hacker attualmente in circolazioni hanno spostato il loro operato sull’ente televisivo Rai che, ad oggi, è costretto a far fronte a migliaia di consumatori malcontenti. Il principale metodo adottato dai malintenzionati del web è quello comunemente conosciuto come phishing. Quest’ultimo, non a caso, è uno tra i più utilizzati nel mondo del web e, ogni giorno, permette ai Cyber criminali di inviare dei messaggi fingendosi un’ente ufficiale.

Rimborso Canone Rai: attenzione alla truffa via mail

Come ribadito poco sopra, l’attuale bersaglio degli Hacker sono i clienti dell’ente Rai. Questi ultimi, infatti, di recente hanno ricevuto nella propria casella mail diverse comunicazioni relative ad un ipotetico rimborso del canone. In queste mail i malintenzionati fingono di rappresentare la Rai e informano i clienti che è possibile richiedere il rimborso della cifra versata negli ultimi mesi per il pagamento del canone televisivo.

In realtà, purtroppo, si tratta di un vero e proprio attacco phishing con il quale i Cyber criminali cercano di spingere i consumatori a cliccare sul link presente nella mail. Per ottenere il rimborso, infatti, viene chiesto di compilare un semplice modulo con i propri dati personali ed il numero dell’IBAN del conto bancario ma, una volta completato, i dati inseriti nel modulo arriveranno direttamente agli hacker che, in pochi secondi, riusciranno a prosciugare l’intero conto corrente.