postepayLe Postepay sono nuovamente prese di mira da cybercriminali senza scrupoli il cui unico obiettivo è proprio quello di rubare i dati sensibili degli utenti e svuotarne definitivamente il conto corrente. Le ultime truffe sono pienamente andate a segno, prestate la massima attenzione a quanto vi racconteremo.

Il problema è sempre legato al cosiddetto phishing, molto diffuso purtroppo anche contro istituti di credito e quant’altro. Il malvivente provvede ad inviare un messaggio di posta elettronica con mittente l’azienda di riferimento (ovviamente non l’ha spedito quest’ultima), al cui interno trovate un corpo del testo che vi spingerà a cliccare un link per la riattivazione dell’account o per cambiare la password. Dovete sapere che seguendo le suddette indicazioni andreste a tutti gli effetti a consegnare i dati nelle mani dei cybercriminali, offrendogli così libero accesso al conto corrente ed al denaro contenuto nello stesso.

 

PostePay: attenzione alle truffe

La truffa può essere evitata semplicemente per mezzo di una maggiore attenzione da parte vostra ai messaggi di posta elettronica, o SMS, che ricevete sui numeri personali. Ricordate sempre che l’azienda non vi contatterà per riattivare l’account o cambiare la password; se vi trovaste in una simile situazione cancellate immediatamente il messaggio ricevuto e segnalate il tentativo di truffa, ma non premete mai il link interno.

Il rischio di furto lo correte solamente se inserirete i dati sensibili, se vorrete cambiare la password, aprite il browser, digitate l’indirizzo nell’apposita barra e collegatevi in questo modo al sito ufficiale dell’azienda di riferimento. Prestate sempre la massima attenzione.