esim

Molti esperti di telefonia mobile sostengono che presto le classiche schede SIM di TIM, Wind Tre, Vodafone e Iliad verranno sostituite da una tecnologia più avanzata come le eSIM, che elimineranno anche l’ingombro degli slot all’interno della scocca degli smartphone.

Al loro posto arriveranno le cosiddette eSIM, le quali saranno in pratica un microchip integrato sulla scheda madre dello smartphone pronto per accogliere qualsiasi operatore di telefonia.

 

eSIM Tim, Wind, Tre e Vodafone sugli smartphone

Sebbene abbia il carattere di novità, le eSIM sono già in uso su alcuni smartphone e tablet per salvare dati e metadati utili al corretto uso del telefono. Per quanto riguarda i codici d’identificazione univoca della SIM per effettuare il passaggio da un operatore all’altro, pare saranno lo stesso inseriti nelle SIM integrate, con buona pace degli operatori di telefonia.

Per ora solo alcuni dispositivi indossabili hanno questa tecnologia attiva, anche se legata al vincolo con un’operatore specifico. A parte i grandi nomi, in Italia però non tutti gli operatori sono pronti per il passaggio da smartphone dotato di scheda classica a eSIM (abbreviazione di embedded SIM) sulla rete.

Tuttavia sembra che sono gli stessi operatori di telefonia mobile a spingere per implementarla, quindi TIM, Wind, Tre, Vodafone e Iliad potrebbero non avversare questa tecnologia, la quale comunque faciliterebbe di molto la battaglia delle offerte operator attack. In pratica, cambieremo gestore come guanti e sciarpa per venire incontro al freddo senza il pensiero di recarci in negozio o aspettare un corriere che ci porti la nuova scheda SIM.