Molti di voi sicuramente avranno sentito parlare del nuovo servizio per contenuti in streaming, Disney+. Trattasi di una nuova piattaforma, in arrivo ufficialmente anche in Italia il 31 marzo 2020, pronta a contrastare il successo di altri servizi simili come Netflix, Infinity e Amazon Video.

Disney+ è già disponibile per tutti coloro che vivono negli Stati Uniti, in Canada e nei Paesi Bassi. Nelle prossime settimane, e nei prossimi mesi, arriverà anche in tutti gli altri Paesi, tra cui il nostro. Nel frattempo, dopo il lancio iniziale nei Paesi citati prima, sono stati rilevati i primi problemi soprattutto da un punto di vista tecnico. Molti utenti non riescono a sfruttare al meglio la piattaforma a causa di alcuni disservizi.

Disney+: grande successo iniziale ma riscontrati già i primi problemi con la nuova piattaforma

Non è una notizia sconvolgente sapere che il nuovo servizi targato Disney sta avendo alcuni intoppi durante questa fase iniziale. Infatti, capita spesso che un servizio appena lanciato abbia prontamente bisogno di alcune modifiche. Tuttavia, fa scalpore considerando le aspettative elevate che tutti noi abbiamo per questa piattaforma.

Molti utenti, fin dal primo giorno, si sono lamentati su alcuni social network in quanto non riuscivano ad accedere correttamente a Disney+. Gli utenti hanno persino mostrato dei messaggi di errore a riguardo tramite alcuni screenshot. L’azienda ha risposto pubblicamente con un post su Twitter. Disney dichiara che le aspettative sono state persino superate. Dunque, i server erano in un certo senso inizialmente sovraccaricati. Almeno 8 milioni di persone che hanno usufruito del servizio hanno riscontrato delle problematiche.