Renault e Ford ora sono in difficoltà: 700 mila auto difettose da richiamare

Le auto sono ciò che ad oggi ogni famiglia possiede, ed infatti quasi non se ne può fare a meno. I colossi che si occupano di plasmare ogni anno nuovi modelli sono sempre al lavoro proprio come Ford e Renault che però ultimamente sarebbero oggetto di uno scandalo.

Entrambe le case produttrici sarebbero state additate come colpevoli di aver immesso sul mercato auto difettate. Nella fattispecie, la casa americana, ovvero Ford, avrebbe lanciato ben 300 mila veicoli con batteria difettosa. Questa in alcuni casi, secondo i report che ne parlano, perderebbe acido e potrebbe causare un corto circuito. 

La casa smentisce ovviamente anche se i report parlano di alcuni modelli in particolare come ad esempio la Ford S-Max e la Ford Mondeo. Sembra intanto molto più grave la questione che invece riguarda Renault, la quale avrebbe in ballo ben 400 mila motori. Ricordiamo che l’azienda francese concede i propri motori anche ad altre case automobilistiche.

 

Renault è nei guai anche se i vertici smentiscono lo scandalo: ecco intanto quali sarebbero i motori colpiti dalla problematica indicata

Stando gli ultimi rumors arrivati sul web, Renault avrebbe lanciato sul mercato diversi motori con un grave problema di consumo eccessivo dell’olio. Tutto ciò potrebbe portare alla rottura del motore stesso, e proprio per questo ecco la lista completa di tutte le auto che secondo QueChoisir potrebbero presentare questo problema:

Renault (motore 1.2 TCe 115, 120 e 130 ch)

  • Captur
  • Clio 4
  • Kadjar
  • Kangoo 2
  • Mégane 3
  • Scénic 3
  • Grand Scénic 3

Dacia (motore 1.2 TCe 115 e125 ch)

  • Duster
  • Dokker
  • Lodgy

Mercedes (motore 1.2 115 ch)

  • Citan

Nissan (motore 1.2 DIG-T 115 ch)

  • Juke
  • Qashqai 2
  • Pulsar