offerte azzerano credito telefonicoIn Italia spopola la truffa del credito scoperta dai clienti di alcuni operatori. In particolare sono coinvolti coloro che attivano qualsiasi offerta TIM, Wind Tre e Vodafone Italia. Ripetuti ammanchi sul conto insospettiscono. Difficile trovare una spiegazione plausibile ma si sono finalmente tirate le somme sul nuovo problema.

Secondo testimonianze dirette pare proprio che insieme alle promo si inneschino sottoscrizioni automatiche per abbonamenti a pagamento. Svuotano il credito in caso di nuova SIM o portabilità del numero di telefono. C’è una soluzione che consente non solo di disattivare tutto ma anche di riavere indietro i soldi spesi. Ecco come fare.

 

Come ottenere i soldi persi con la truffa del credito e come bloccare le nuove attivazioni

A quanto pare i responsabili della periodica mancanza di credito sono i servizi Premium. Vengono richiesti dal gestore per i nuovi numeri o le promozioni MNP. Si arriva a spendere anche 10 euro a settimana che si vanno a sommare al normale costo della tariffa attiva.

Per fa fronte a questo evento è necessario chiamare il servizio clienti del proprio gestore e scegliere di disattivare tutto con effetto immediato. Tale azione ha come conseguenza il blocco dei servizi ed il rimborso integrale di quanto precedentemente speso. Ciò accade solo in questi casi:

  • rimborso: per manifestato disagio entro 24 ore dall’ultimo prelievo
  • disattivazione: trascorse 24 ore dal pagamento per il servizio richiesto

L’effetto della richiesta è permanente purché si rispettino i limiti di tempo sopra stabili. Siete riusciti a riavere indietro i soldi e fermare l’ondata di prelievi dal vostro numero? Raccontateci la vostra personale esperienza.