Una lunga ed aspra contesa ha finalmente trovato la parola fine negli scorsi mesi. Dopo anni di battaglia legale, TIM e le associazioni dei consumatori sembrano aver deposto le armi su quella disputa caratterizzata dai pagamenti delle bollette 28 giorni. Come molti ricorderanno, a cavallo tra 2016 e 2017, quasi tutti gli operatori telefonici avevano optato per questo nuovo sistema di fatturazione.

 

TIM, c’è un regalo per gli abbonati con un piano di telefonia fissa

Questo sistema di fatturazione ora non è più disponibile. Come da provvedimento legislativo, gli operatori telefonici non possono più inviare ai loro utenti bollette con pagamenti ogni quattro settimane.

Lo stop a quelli che erano veri e propri rincari mascherati, però non ha accontento le associazioni dei consumatori. Molte sigle hanno scelto di procedere con le carte bollate rivolgendosi sia al TAR sia al Consiglio di Stato. I tribunali amministrativi hanno dato ragione proprio ai clienti e quindi ora gli operatori telefonici devono impegnarsi a risarcire gli abbonati che hanno subito queste rimodulazioni.

Onde evitare ulteriori contese, TIM ha scelto la via della conciliazione. Come si evince da questo dettagliato comunicato ufficiale gli abbonati hanno ora diritto ad un regalo molto interessante.

La scelta di TIM è quella di compensare i vecchi aumenti offrendo a tutti gli utenti interessati uno dei suoi servizi extra per sei mesi a costo zero. La scelta degli abbonati è tra TIMvision, Chi è, Extra Voice, Voce Internazionale e Maxi Speed.